Tag: marisa antelmi

Il principio di riservatezza in mediazione

Il principio di riservatezza di cui all’art. 10 del dlgs 28/2010, relativo all’impossibilità per il mediatore di deporre sul contenuto delle dichiarazioni e delle informazioni rese nel procedimento di mediazione, riguarda le dichiarazioni delle parti riferite al solo contenuto sostanziale dell’incontro di mediazione e cioè al merito della lite. Tribunale di Udine – decreto del

Cause previdenziali, sentenza sulla mancata indicazione del valore della prestazione

La Corte Costituzionale con la sentenza 241 del 20 novembre 2017 ha dichiarato costituzionalmente illegittima per manifesta irragionevolezza la disposizione contenuta nell’ultimo periodo dell’art. 152 delle disposizioni di attuazione del codice di procedura civile. Nelle cause previdenziali, pertanto, la mancata indicazione del valore della prestazione non comporterà più l’inammissibilità del ricorso.

Quando è illegittima l’intimazione di pagamento

L’ordinanza di assegnazione di crediti, resa ai sensi dell’art. 553 c.p.c., acquista efficacia di titolo esecutivo nei confronti del terzo assegnato solo dal momento in cui sia portata a conoscenza di questi o dal momento successivo a tale conoscenza che sia specificamente indicato nell’ordinanza stessa; è illegittima, pertanto, l’intimazione, col precetto notificato prima di tale momento, del pagamento di spese o

Validità del contratto preliminare di vendita di un immobile

Il contratto preliminare di vendita di un immobile è valido nonostante l’assegno emesso dal promissario acquirente, per corrispondere la caparra concordata tra le parti, sia scoperto; ciò in quanto la funzione della caparra è assolta dalla messa a disposizione della somma e non anche dall’immissione della stessa nella disponibilità del destinatario.. Corte di Cassazione –