Categoria: Temi

Il compenso dell’avvocato domiciliatario.

Colmando una lacuna del previgente D.M. 140/2012, che non conteneva alcuna norma in proposito, e risolvendo i problemi derivanti dall’applicazione retroattiva dei parametri ai processi in corso e all’attività già svolta prima dell’entrata in vigore del medesimo decreto, l’art.8 comma 2 del D.M. n.55 del 10 Marzo 2014 prevede che “all’avvocato incaricato di svolgere funzioni