Tag: michele petruzzi

Redditometro e scritture contabili.

In caso di redditometro il contribuente che non è tenuto alle scritture contabili non è obbligato a dimostrare l’esborso finanziario sostenuto per gli incrementi patrimoniali (immobili e beni di lusso) essendo sufficiente la prova della mera esistenza della capacità di reddito. Corte di Cassazione –  sentenza nr. 7339 del 10 Aprile 2015

Presunzione di reddito lesiva del principio di ragionevolezza e capacità contributiva

Corte Costituzionale – sent. 228 del 24/9/2014 La presunzione di reddito prevista sui prelevamenti è lesiva del principio di ragionevolezza nonché della capacità contributiva essendo arbitrario ipotizzare che i prelievi ingiustificati da conti correnti bancari effettuati da un lavoratore autonomo siano destinati ad un investimento nell’ambito della propria attività professionale e che questo a sua

Cure parentali e studi di settore

(Corte di Cassazione – sez. VI – Ordinanza  nr. 8706 del 15.04.2014 (Pres. Cicala – Rest. Cosentino)  Fatto L’Agenzia delle Entrate ricorreva in Cassazione per sentir cassata la sentenza emessa dalla Commissione Tributaria della Campania, con cui era stato annullato un avviso di accertamento IRPEF IRAP IVA 2002 fondato sugli studi di settore,